Parodontite Genova

Parodontite: sintomi, tipologie, cause e cura. 


In questo articolo approfondiremo il tema della parodontite in particolar modo:


Cos’è la parodontite?

La parodontite, conosciuta anche come malattia parodontale o piorrea, è un’infiammazione a carico dei tessuti di sostegno del dente, che coinvolge gengive, legamenti parodontali e ossa alveolari.

Quindi tutto il paradonto è coinvolto dallo stato infiammatorio provocando dolore e sanguinamento a chi ne è affetto.

Si tratta di un disturbo gengivale molto grave che colpisce persone di tutte le età con una casistica molto alta.

Pare che il 50% degli italiani sopra i 35 anni soffra di questo disturbo, e la percentuale si alza ancora oltre i 65 anni con il 70% di persone coinvolte.

In termini di disturbi gengivali la parodontite rappresenta il secondo stadio, il più pericoloso e tra l’altro è irreversibile.

Visto che questo disturbo può portare alla perdita permanente dei denti, nel caso in cui si verifichino i sintomi tipici della parodontite è di fondamentale importanza rivolgersi a uno studio dentistico per iniziare un trattamento odontoiatrico, medico o chirurgico a seconda della gravità e dello stadio della parodontite.

Contattaci

Chiama ora


Sintomi parodontite


Sanguinamento

La parodontite procede per gradi e un primo sintomo che attesta l’inizio di un processo infiammatorio è il sanguinamento.

Solitamente tutto inizia con una gengivite e il sintomo caratteristico di questo stato infiammatorio, che mette subito in allarme, è il sanguinamento a livello del parodonto.

Nei primi tempi accade solo quando ci sono stimolazioni importanti, come ad esempio la masticazione di cibi molto duri o uno lavaggio dei denti troppo aggressivo, ma nel corso del tempo bastano anche delle pressioni modeste per notare lievi perdite di sangue dalle gengive.


Alitosi

L’alito cattivo può essere un altro sintomo della parodontite e andrebbe considerato come un campanello d’allarme che permette di agire sul problema prima che si aggravi.

I batteri che vivono nelle tasche parodontali sono la causa dell’alitosi, in quanto entrando a contatto con residui di cibo, avviano una fermentazione o degradazione dovuta dell’assenza di ossigeno che sprigiona il cattivo odore.

Quindi nel caso in cui il problema non si risolve nemmeno lavando i denti in modo più accurato, c’è da considerare la possibilità che si tratti di parodontite.


Dolore gengivale

Il dolore alle gengive è tipico della parodontite.

Visto che questo stato infiammatorio colpisce l’apparato di sostegno del dente e di conseguenza le gengive, è normale che si provi dolore.

La placca batterica e il tartaro si accumulano tra dente e gengiva creando una tasca in cui i batteri proliferano e distruggono col passare del tempo i tessuti sottostanti, provocando un frequente dolore gengivale.

Quando ciò accade l’utilizzo dello spazzolino non serve a molto, e nemmeno l’igiene dentale professionale, bisogna per forza di cose intervenire specificamente.

Contattaci

Scopri i nostri servizi


Tipologia di parodontite

Benché la parodontite sia un disturbo unico, ne esistono diverse tipologie che permettono di dividere i sintomi, trattandola diversamente a seconda dei casi.


Parodontite cronica

La parodontite cronica è molto diffusa e lede tutti i tessuti che sostengono il dente, ma siccome è un patologia silente che manifesta sintomi simili a quelli della gengivite, spesso ci si trova a intervenire quando ormai è troppo tardi.


Parodontite necrotizzante

La parodontite necrotizzante è l’infiammazione più acuta e più pericolosa tra le varie forme di patologie parodontali.

Lo sviluppo è spesso acuto e nel giro di poco tempo si verifica la distruzione della gengiva, del legamento paradontale e dell’osso alveolare.


Parodontite da malattia sistemica

Alcuni studi clinici hanno dimostrato che c’è una stretta relazione tra parodontite e malattie sistemiche. Ciò accade quando i batteri che causano la parodontite penetrano le gengive e entrano nel circolo ematico, andando a colpire organi e interi sistemi anche lontano dalla bocca.


Parodontite aggressiva

La parodontite aggressiva consiste nella perdita di tessuto parodontale e purtroppo anche quando si agisce per tempo è difficile tenere sotto controllo questa patologia.

L’esordio è precoce e lo sviluppo è rapido anche se il quantitativo di placca presente è relativamente scarso.

Contattaci

Chiama ora


Cause parodontite

La causa principale della parodontite è l’accumulo e la proliferazione della placca batterica, ma ci sono alcuni fattori di rischio o concause che possono accelerare il decorso di questa patologia o determinare la comparsa.


Fumo

Chi fuma ha una maggiore probabilità di sviluppare una malattia gengivale come la parodontite.

Il fumo irrita le mucose e le espone maggiormente ad agenti patogeni esterni.

Oltre ad alitosi, ingiallimento dei denti e danni estetici, il fumo aumenta la formazione di tartaro e riduce il meccanismo di risposta delle difese immunitarie.


Uso di farmaci

L’utilizzo costante di farmaci aumenta il rischio di parodontite e questo accade soprattutto quando si utilizzano abitualmente: ciclosporine, amlodipina, felodipina, anticonvulsivi, immunoregolatori e contraccettivi orali.

Anche se gli effetti sono diversi a seconda delle persone, dell’età e delle abitudini, in generale questi farmaci accrescono il volume gengivale, favorendo l’accumulo di placca e in definitiva la comparsa della parodontite.


Patologie

Alcune patologie, come le malattie cardiovascolari o le patologie polmonari possono provocare gravi infezioni sistemiche, tra cui la parodontite.

Si tratta di un legame bidirezionale, in quanto si è notato che si originano diversi meccanismi biologici che portano all’aggravarsi della parodontite.


Abuso di alcol o sostanze stupefacenti

Diversi studi e letture mediche dimostrano che l’abuso di alcol e di sostanze stupefacenti ha degli effetti negativi sulla salute orale.

Queste sostanze alterano la funzione dei neutrofili, dei macrofagi e delle cellule T, esponendo il parodonto ad agenti esterni nocivi che possono portare alla perdita della struttura ossea.


Come curare la parodontite

Per quanto la parodontite possa essere pericolosa, quando si riconoscono i sintomi e si interviene tempestivamente, è possibile curarla.

Bisogna rimuovere la placca che si è accumulata nelle tasche parodontali e questo non è possibile farlo nè con con lo spazzolino, nè con la pulizia dei denti professionali.

Quando si diagnostica la parodontite è necessario ricorrere ad un intervento parodontale, che consiste nell’incisione della gengiva con conseguente pulizia della parte infetta.

Nei casi meno gravi si effettua il curettage gengivale, che permette di rimuovere i tessuti molli dalla tasca parodontale.


Cura parodontite Genova

È quindi chiaro che la parodontite è una patologia da non sottovalutare e che prevede intervento e trattamento medico.

A Genova è possibile rivolgersi a DentalOne Studi Odontoiatrici in cui si pratica l’odontoiatria del nuovo millennio.

Un team di specialisti e professionisti in grado di diagnosticare tempestivamente patologie come la parodontite e offrire ai propri pazienti trattamenti di ultima generazione praticando terapie indolore.

I dottori Giorgio Magnano e Vittorio Magnano, grazie alla loro esperienza decennale nel campo odontoiatrico, offrono un servizio d’elite nella città di Genova.


Contattaci

Privacy Policy

Mappa del sito

design by AB Consulting

Dental One srl
via Donghi, 20r - 16132 Genova
PEC: dentalonesrl@pec.it

P.IVA: 02608490997

Direttore sanitario: Vittorio Magnano

Lavora con noi

Dental One srl
via Donghi, 20r - 16132 Genova
PEC: dentalonesrl@pec.it

P.IVA: 02608490997

Direttore sanitario: Vittorio Magnano

Lavora con noi

 

Open chat
1
Ciao,
come possiamo aiutarti?